Get Adobe Flash player
Costa degli Dei
 

Tra le zone costiere più belle e suggestive del meridione d'Italia, la Costa degli Dei si estende sul tratto tirrenico compreso tra i comuni di Pizzo a nord e Nicotera a sud, inglobando tutte le altre località presenti sul cosiddetto Corno di Calabria. Il litorale ricade interamente nella provincia di Vibo Valentia ed è in gran parte segnato dall'altopiano del Monte Poro che termina a strapiombo sul mare con le vaste digitazioni in granito bianco del Promontorio di Capo Vaticano. La particolare morfologia del territorio, con valli e profonde incisioni fluviali, ordinato a terrazzamenti, permette di raggiungere agevolmente gli strati fossiliferi del Miocene, e di rinvenire resti fossili di conchiglie tipiche dei mari tropicali, e parti scheletriche di mammiferi marini e continentali.
Dal punto di vosta paesaggistico la Costa degli Dei è caratterizzata dalla varietà degli ambienti marini e litoranei che passano repentinamente dalle lunghe e basse spiagge di Nicotera elle scogliere granitiche di Capo Vaticano e Tropea, alle spiagge caraibiche di Parghelia. A nord Pizzo e Vibo Marina sono le prime spiagge del litorale che mostrano subito l'estrema varietà dell'ambiente che si riscontra lungo tutta la Costa degli Dei. Seguono a sud altre importanti mete del turismo balneare, come Briatico dalle grigie scogliere, la famosa Zambrone e Parghelia dalle lunghe sabbie bianche e dal mare incredibilmente cristallino. Il tratto di costa successivo che va da Tropea al Promontorio di Capo Vaticano concede gli spazi più belli ed affascinanti di tutta la Costa degli Dei, permettendo un colpo d'occhio che dai 124 metri di altitudine del punto più alto del Promontorio, spazia del vulcano Stromboli fino alle Isole Eolie. Tra le massiccie scogliere di granito bianco si insinuano baie più o meno lunghe di sabbia bianca cristallina la cui bellezza è davvero incomparabile, come la lunga spiaggia di Grotticelle in località Santa Maria di Ricadi, o come la suggestiva spiaggia della Rotonda di Tropea, delimitata a nord dall'imponente scoglio di San Lorenzo. A sud di Capo Vaticano si distendono le lunghe spiagge di Santa Maria e Coccorinello, mentre sul litorale di Coccorino, la spiaggia di sabbia lascia il posto a piccoli massi dirupati dai promontori. La Costa degli Dei termina con le spiagge ghiaiose di Joppolo e Nicotera, che non offrono le visioni caraibiche del resto della riviera, ma conservano un mare assolutamente pulito e cristallino.
Definita anche la Costa Bella per i panorami suggestivi che riesce ad offrire in ogni parte dell'anno e per le sue spiagge caraibiche rinomate in tutto il mondo, la Costa degli Dei è da sempre sinonimo del turismo balneare in Calabria. Tropea, Parghelia, Zambrone e tutto il Promontorio di Capo Vaticano, ricco di strutture turistiche e ricettive, sono le località più gettonate del litorale, piene di turisti anche stranieri quasi tutto l'anno. La Costa degli Dei è sanza dubbio una meta obbligata del turismo balneare in Calabria.